L’infiammazione nel tumore al seno associato alla gravidanza

Una nuova ricerca condotta dal Garvan Institute of Medical Research ha rivelato come le cellule di cancro al seno che si sviluppano durante o dopo la gravidanza cambiano il loro ambiente per formare tumori più aggressivi. I ricercatori hanno scoperto, nello studio pubblicato da Cell Reports, che le cellule tumorali inviano segnali al tessuto connettivo intorno a loro per innescare un’infiammazione incontrollata e rimodellare il tessuto, che a sua volta aiuta il cancro a diffondersi.



“I tumori al seno che insorgono durante o subito dopo la gravidanza sono altamente aggressivi in ​​quanto spesso diventano resistenti alle terapie standard. Nel 50% dei casi sono fatali, occorrono quindi migliori opzioni di trattamento”, afferma David Gallego-Ortega, co-autore senior del lavoro. “Il nostro studio ha rivelato una diafonia tra queste cellule di cancro al seno e il loro ambiente e ha mostrato che l’infiammazione stessa possa essere un potenziale nuovo bersaglio terapeutico per la malattia”.


“I tassi di sopravvivenza del cancro al seno si riducono dall’80% al 52% per le giovani madri che sviluppano il cancro al seno durante la gravidanza”, aggiunge l’altra co-autrice, Fatima Valdes-Mora.

I ricercatori hanno analizzato l’attività genica delle singole cellule trovate all’interno dei tumori di un modello sperimentale di cancro al seno associato alla gravidanza. Hanno potuto osservare in questo modo una serie di cambiamenti nelle cellule tumorali e nelle cellule del tessuto connettivo circostante.


“Nelle normali cellule del tessuto mammario, quando le madri interrompono l’allattamento al seno, i cambiamenti nei segnali ormonali dicono al tessuto connettivo attorno alle cellule produttrici di latte di tornare alla sua forma pre-gravidanza”, spiega Gallego-Ortega. “Abbiamo scoperto che quando segnali simili venivano inviati dalle cellule del cancro al seno, questi hanno innescato cambiamenti che hanno portato a infiammazione e a una più rapida diffusione del cancro”. 


Le cellule nell’ambiente tumorale hanno guidato i cambiamenti che rendono il cancro al seno associato alla gravidanza altamente aggressivo: infiammazione incontrollata, rimodellamento dei tessuti e generazione di nuovi vasi sanguigni. 


Fonte: Cell Reports

IT-NON-04490-W-04/2023