L’insonnia fa aumentare il rischio di ulcera peptica

Secondo uno studio pubblicato su Oxidative Medicine and Cellular Longevity, l’insonnia è un fattore di rischio causale per l’ulcera peptica, probabilmente a causa dello stress immunitario e ossidativo.


“I nostri risultati indicano che il miglioramento della qualità del sonno potrebbe avere sostanziali benefici per la salute” osserva Ling-Feng Zha, della Huazhong University of Science and Technology, in Cina, primo nome dello studio.


Alcuni studi osservazionali indicano che l’insonnia può aumentare il rischio di ulcera peptica. I ricercatori hanno quindi voluto chiarire questa possibile correlazione per mezzo di un’analisi di randomizzazione mendeliana.


Per questo hanno effettuato analisi utilizzando dati statistici riassuntivi per le varianti genetiche riportate da uno studio di associazione genome-wide (GWAS) sull’insonnia (fino a 1.331.010 individui) e da un GWAS sull’ulcera peptica (fino a 456.327 individui). Hanno utilizzato tre approcci di randomizzazione mendeliana per valutare se l’insonnia possa svolgere un ruolo causale nell’ulcera peptica e hanno condotto analisi del percorso e dell’arricchimento funzionale per anticipare i meccanismi sottostanti.


Ebbene, l’analisi di randomizzazione mendeliana convenzionale ha mostrato una chiara relazione di causalità tra insonnia e ulcera peptica. Le associazioni tra insonnia e ulcera peptica sono rimaste costanti in altre due analisi eseguite utilizzando il metodo della mediana ponderata e la regressione MR-Egger. Inoltre, nessuna prova ha indicato una causalità inversa tra eventi di ulcera peptica e sintomi di insonnia.


Le analisi del percorso e dell’arricchimento funzionale hanno indicato che i meccanismi dell’effetto dell’insonnia sull’ulcera peptica possono avvenire attraverso vari modi, come il sistema immunitario e lo stress ossidativo.


Fonte: Oxidative Medicine and Cellular Longevity

IT-NON-05583-W-10/2023