L’insulino-resistenza in gravidanza è associata a bassi livelli di TNFα nei neonati

Una maggiore insulino-resistenza materna durante la gravidanza è associata a livelli più bassi di TNFα nel sangue del cordone ombelicale nei neonati, secondo uno studio pubblicato su Cytokine.


“La resistenza all’insulina materna è associata a una maggiore infiammazione materna durante la gravidanza, ma la sua relazione con l’infiammazione nella prole rimane poco chiara. L’obiettivo di questo studio è stato di valutare la relazione tra insulino-resistenza gestazionale e altri marcatori glicemici con l’infiammazione dei figli alla nascita e a cinque anni di età” afferma Sabrina Faleschini, della Harvard Medical School e dell’Harvard Pilgrim Health Care Institute, prima autrice del lavoro.


I ricercatori hanno esaminato in 653 coppie madre-figlio i livelli di insulina e glucosio materni durante il secondo trimestre di gravidanza, e da questi hanno derivato il modello omeostatico di valutazione dell’insulino-resistenza (HOMA-IR) e l’indice di Matsuda. Hanno quindi valutato l’infiammazione della prole alla nascita e all’età di cinque anni misurando le concentrazioni del fattore di necrosi tumorale plasmatico-α (TNFα).


Gli esperti hanno utilizzato modelli di regressione multivariata per valutare le associazioni di ogni marcatore di insulina e glucosio con l’infiammazione dei figli aggiustata per variabili confondenti.


Ebbene, livelli più elevati di insulina a digiuno erano associati a livelli di TNFα più bassi alla nascita nel modello completamente aggiustato. Sono state osservate associazioni simili con HOMA-IR, mentre si è visto l’opposto con l’indice di Matsuda.


Non è stata riscontrata persistenza dell’associazione tra insulina a digiuno materna e livelli di TNFα nei figli a cinque anni di età.


“I meccanismi attraverso i quali la resistenza all’insulina materna può promuovere livelli infiammatori più bassi nei neonati non sono completamente chiari e saranno necessarie ulteriori ricerche per approfondire la nostra comprensione di questi meccanismi” concludono gli autori.


Fonte: Cytokine

IT-NON-05137-W-07/2023