LMA: significato diagnostico e prognostico del miR-203 sierico

Il microRNA svolge ruoli importanti nell’inizio e nella progressione della leucemia mieloide acuta. E’ stato condotto uno studio atto a rilevare i livelli di espressione nel siero di miR-203 nel contesto della leucemia mieloide acuta, esplorandone il potenziale significato clinico.

Sono stati presi in considerazione 134 pazienti sottoposti a qRT-PCR, confrontati poi con 70 soggetti di controllo sani. I risultati dello studio hanno dimostrato che l’espressione sierica di miR-203 risulta significativamente ridotta nei pazienti con leucemia mieloide acuta rispetto a quanto accade nei soggetti sani, e che i livelli di miR-203 potrebbero distinguere i soggetti leucemici da quelli di controllo.

Un basso livello sierico di miR-203 risulta associato a caratteristiche cliniche peggiori, nonché ad una peggiore sopravvivenza sia complessiva che libera da progressione nei soggetti leucemici.

L’analisi multivariata inoltre ha confermato che l’espressione di miR-203 rappresenta un fattore prognostico sfavorevole indipendente per la leucemia mieloide acuta. L’analisi bioinformatica ha dimostrato che i geni e le cascate a valle del miR-203 sono strettamente associati alla cancerogenesi.

L’inibizione del miR-203 nelle cellule leucemiche stimola l’espressione di promoter oncogeni come CREB1, CSRC e HDAC1. Questi dati dimostrano che i livelli sierici di miR-203  costituiscono un marcatore promettente per la diagnosi e prognosi della leucemia mieloide acuta. 

Fonte: Int J Clin Exp Pathol 2019

IT-NON-01460-W-01/2022