Lo scotch test permette di comprendere la gravità della dermatite atopica meglio della biopsia cutanea

In bambini con dermatite atopica, il campionamento dello strato corneo della pelle non invasivo effettuato con strisce di nastro adesivo (scotch test) può essere utilizzato per identificare i biomarcatori associati alla gravità della malattia, all’allergia alimentare e alle mutazioni della filaggrina, secondo uno studio pubblicato su Allergy.


“Il profilo delle citochine nella dermatite atopica dipende dall’età, dall’etnia e dalla gravità della malattia. Noi abbiamo voluto esaminare i biomarcatori nei bambini con dermatite atopica raccolti con strisce di nastro adesivo e biopsie cutanee e abbiamo esaminato se vi fossero differenze nei livelli del genotipo della filaggrina, la gravità della malattia e l’allergia alimentare” spiega Anna-Maria Andersson, della University of Copenhagen, Danimarca, prima autrice del lavoro.


I ricercatori hanno esaminato clinicamente 25 bambini di età compresa tra due e 14 anni con dermatite atopica. Hanno raccolto biopsie cutanee dalla pelle lesionata e hanno effettuato scotch test dalla pelle lesionata o sana. Hanno quindi analizzato il fattore idratante naturale (NMF) e 17 marcatori immunitari rappresentati dai livelli di mRNA nelle biopsie cutanee e dai livelli di proteine ​​nelle strisce di nastro adesivo. Inoltre, le mutazioni comuni del gene della filaggrina
sono state esaminate in tutti i bambini.


Ebbene, il profilo delle citochine nella pelle lesionata era dominato da una risposta T helper (Th) 2 nelle biopsie cutanee e da un aumento generale dei marcatori di infiammazione innata (interleuchina (IL)-1α, IL-1β, IL-8, IL- 18) insieme a TARC e CTACK allo scotch test. I livelli di TARC, CTACK, IL-8, IL-18 hanno mostrato una correlazione significativa con la gravità della dermatite atopica allo scotch test sia in caso di pelle lesionata che sana, mentre non sono state osservate correlazioni significative nei dati della biopsia cutanea. Allo scotch test su pelle lesionata o sana, i livelli di NMF e citochine selezionate differivano significativamente tra i bambini con e senza mutazioni della filaggrina e allergia alimentare.


Fonte: Allergy. 2021

IT-NON-05771-W-11/2023