L’obesità correlata ad aumento rischio di sviluppare un secondo tumore al seno

Le sopravvissute al cancro al seno che sono in sovrappeso hanno un aumento statisticamente significativo del rischio di sviluppare un secondo cancro primario, secondo i risultati di uno studio condotto dai ricercatori del Kaiser Permanente e pubblicato sul Journal of the National Cancer Institute.


Gli studi suggeriscono che le donne con diagnosi di cancro al seno abbiano un rischio maggiore del 18% di sviluppare un secondo cancro rispetto alla popolazione generale. Questo aumento del rischio è probabilmente dovuto a fattori di rischio condivisi tra il primo e il secondo tumore, la suscettibilità genetica e gli effetti a lungo termine del trattamento del cancro al seno.


Anche l’obesità è fortemente associata a un aumento del rischio di diversi tipi di cancro. Lo studio ha valutato l’associazione tra il peso corporeo alla diagnosi iniziale di cancro al seno e il rischio di sviluppare un secondo cancro in una coorte di 6.481 donne con diagnosi di cancro al seno invasivo. Le donne che hanno sviluppato un secondo tumore sono state 822 (il 12,7% del totale). La maggior parte delle donne era in sovrappeso (33,4%) o obesa (33,8%) al momento della diagnosi iniziale. ‘età media alla diagnosi iniziale di cancro al seno era di 61 anni.

Per ogni aumento di 5 kg / m2 dell’IMC, il rischio di una seconda diagnosi di cancro è aumentato del 7%; del 13%  per i tumori correlati all’obesità; dell’11% per un secondo cancro al seno e del 15%  per un secondo carcinoma mammario ER-positivo.


“Questi risultati”, scrivono gli autori, “hanno importanti implicazioni per la salute pubblica data la prevalenza di sovrappeso e obesità nelle sopravvissute al cancro al seno e sottolineano la necessità di strategie di prevenzione efficaci”.


Fonte: Journal of the National Cancer Institute

IT-NON-04487-W-04/2023