L’ossitocina influenza stress e problemi digestivi

L’ossitocina svolgerebbe un ruolo importante nei disturbi come gonfiore, nausea e diarrea.

Lo stress spesso disturba infatti le funzioni gastrointestinali e causa un ritardo nello svuotamento gastrico (cioè quanto velocemente il cibo lascia lo stomaco).

L’ossitocina viene rilasciata dall’ipotalamo nel cervello e agisce per contrastare gli effetti dello stress. L’attivazione dell’ossitocina inverte il ritardo dello svuotamento gastrico che si verifica normalmente in risposta allo stress, aumentando la motilità dello stomaco.

Una nuova ricerca ha impiegato strumenti all’avanguardia che consentono la manipolazione selettiva dei circuiti che ricevono input di ossitocina ipotalamica insieme a misurazioni simultanee dello svuotamento gastrico e della motilità in risposta allo stress.

Gli autori hanno utilizzato un modello di ratto con diversi tipi di stress, infettandone i neurocircuiti con nuovi virus che hanno permesso di attivare o inibire l’attività muscolare nello stomaco, così come lo svuotamento gastrico.

I ricercatori hanno dimostrato che l’ossitocina svolge un ruolo importante nella risposta gastrica ai carichi di stress.

Infatti, l’attivazione dei suoi circuiti neurali ha invertito il ritardo dello svuotamento gastrico osservato in seguito a risposte acute o croniche allo stress, aumentando così sia il tono gastrico che la motilità. Al contrario, l’inibizione di questi neurocircuiti ha impedito l’adattamento allo stress ritardando così lo svuotamento gastrico e diminuendo il tono gastrico.

Questi dati indicano che l’ossitocina influenza direttamente le vie neurali coinvolte nella risposta allo stress e gioca un ruolo importante nella risposta gastrica ai fattori di stress.

Fonte: The Journal of Physiology

IT-NON-02896-W-09/2022