Melanoma: analisi della prognosi e del significato biologico della famiglia Ifit

I geni Ifits, composti da quattro membri chiamati Ifit1, Ifit2, Ifit3 e Ifit5, sono coinvolti nella progressione di diversi tipi di cancro, ma il loro ruolo nel melanoma cutaneo (Skcm) è ancora ampiamente sconosciuto.


Ora alcuni ricercatori hanno lavorato proprio su questa associazione, osservando che i livelli di espressione dell’mRna di tutti e quattro i membri inclusi nella famiglia Ifit erano elevati nei tessuti Skcm. Inoltre, è stato dimostrato che gli Ifit combinati hanno una maggiore performance di previsione del tumore.


I ricercatori hanno visto che la bassa espressione di Ifit1/2/3/5 è associata a una scarsa sopravvivenza globale e a una sopravvivenza specifica per la malattia nei pazienti Skcm. Inoltre, la bassa espressione di Ifit2/3/5 è un fattore di rischio indipendente per la prognosi dei pazienti Skcm. Infine, l’analisi dell’attività del percorso del cancro ha certificato che le Ifit sono coinvolte nei percorsi di apoptosi, transizione epiteliale-mesenchimale e ciclo cellulare.


Questi dati a detta degli autori dimostrano che gli Ifit potrebbero servire come nuovi biomarcatori per la diagnosi e la prognosi del melanoma e come potenziali obiettivi immunoterapeutici, visto il loro ruolo cruciale.


Fonte: International Immunopharmacology

IT-NON-05926-W-11/2023