Melanoma: identificati i sottotipi molecolari basati sui regolatori m6A

Vista l’alta mortalità che caratterizza il melanoma, è di fondamentale importanza studiare potenziali biomarcatori prognostici o in generale meccanismi di progressione della malattia.

Adesso un recente studio ha identificato i marcatori genetici e le prestazioni prognostiche dei regolatori della N6-metiladenosina (m6A).


La variazione genomica e l’analisi di associazione delle espressioni geniche hanno rivelato un alto grado di variazione genomica in presenza di geni regolati da m6A, con i pazienti m6A con varianti genomiche ad alta frequenza nel gene regolatore che tendevano a sviluppare una prognosi peggiore.


L’analisi effettuata ha rilevato per la prima volta le alterazioni genetiche dei geni regolatori m6A nel melanoma e ha identificato i sottogruppi molecolari con degradazione potenziata e potenziamento immunitario basato sulla mutagenesi genomica dei geni regolatori m6A.

È inoltre stata costruita una firma m6A con un’alta accuratezza predittiva nella previsione della prognosi dei pazienti con melanoma, fornendo nuove conoscenze sulla comprensione epigenetica di m6A.


Fonte: BioMed Research International

IT-NON-03805-W-01/2023