Metastasi spinali: la chirurgia mininvasiva è sempre più protagonista

In Irlanda la chirurgia per le metastasi spinali viene eseguita a un ritmo crescente, soprattutto con mezzi minimamente invasivi, secondo quanto riferisce uno studio pubblicato su Surgeon. I ricercatori, diretti da Fergus McCabe, della Galway University Hospitals, riferiscono che la maggior parte dei pazienti sopravvive per almeno un anno dopo l’intervento, e ritengono che sia necessaria una pianificazione prudente delle risorse per prepararsi a questa crescente esigenza.


“L’osso è la terza sede più comune di cancro metastatico, e la colonna vertebrale è la zona più frequentemente coinvolta. Con l’aumento della prevalenza del cancro metastatico e l’avanzare delle tecniche chirurgiche, si prevede che l’intervento chirurgico per le metastasi spinali diventerà una necessità sempre più frequente” spiega McCabe. “Con la prima coorte operativa sulle metastasi spinali in Irlanda – prosegue – proviamo a descrivere il passaggio alla chirurgia meno invasiva, i tumori primari causali e la sopravvivenza postoperatoria”.



I ricercatori hanno studiato retrospettivamente tutti gli interventi chirurgici per le metastasi spinali in un centro di riferimento terziario nell’arco di otto anni, con un follow-up mediano di 1.895 giorni. Sono stati esclusi i tumori spinali primari e l’invasione locale della colonna vertebrale.


Nel periodo di otto anni, sono state eseguite 225 procedure operative in 196 pazienti con metastasi spinali. I casi medi sono aumentati da 20 all’anno a 29. Le procedure percutanee sono diventate più comuni, e negli ultimi due anni hanno rappresentato la maggioranza (53%). I tumori primari più comuni erano quello al seno, il mieloma, cancro del polmone, della prostata e del rene. La sopravvivenza globale a un anno è stata del 51%. Il tumore primario rappresentava una determinante importante della sopravvivenza; il cancro al seno e il cancro ematologico hanno mostrato una buona sopravvivenza, mentre quello del polmone aveva la prognosi peggiore.


Fonte: Surgeon

IT-NON-05474-W-09/2023