Mucosite orale da radioterapia: efficace la fotobiomodulazione

E’ stato condotto uno studio allo scopo di investigare le citochine proinfiammatorie ed antinfiammatorie e i livelli salivari di nitriti nei pazienti con tumori di testa e collo sottoposti a terapia fotobiomodulante (PBMT) associata ad un programma di assistenza preventiva orale (POCP) per la prevenzione ed il controllo della mucosite orale durante la radioterapia associata o meno ad un protocollo di chemioterapia.

Sono stati presi in considerazione 48 pazienti, assegnati con metodo random alla fotobiomodulazione o ad un trattamento placebo. I pazienti nel gruppo sottoposto a PBMT presentavano una mucosite orale meno grave rispetto agli altri.

La PBMT tendeva a stabilizzare la concentrazione di nitriti durante i regimi radioterapici. La concentrazione di IL-1-beta risultava associata ad un maggior grado di mucosite orale.

La PBMT ha promosso un incremento della concentrazione di IL-12p70, TNF-alfa ed IL-10.

La fotobiomodulazione dunque risulta efficace nella prevenzione e nel controllo della mucosite orale grave, ed il suo meccanismo d’azione potrebbe essere correlato ad un miglioramento dell’equilibrio della risposta infiammatoria nella direzione del controllo del danno. 

Fonte: Lasers Surg Med online 2020

IT-NON-03059-W-10/2020