Neonati pretermine a rischio diabete in età infantile e adulta

I bambini nati prematuri hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete in età pediatrica e adulta rispetto a quelli nati a termine. 

Come illustrato da Casey Crump della Icahn School of Medicine di New York, autore di uno studio condotto sui dati relativi a più di 4,2 milioni di persone, la nascita pretermine interrompe il normale sviluppo di molteplici sistemi d’organo, compreso il pancreas in cui vengono prodotte le cellule che secernono insulina, il che potrebbe potenzialmente contribuire allo sviluppo successivo del diabete.

Alcune ricerche precedenti suggeriscono che i bambini prematuri possano andare incontro a un incremento del rischio di insulino-resistenza, e i risultati del presente studio evidenziano che i soggetti nati pretermine dovrebbero prendere precauzioni allo scopo di prevenire il diabete nelle fasi successive della vita.

Secondo alcuni esperti, l’ambiente domestico svolge un ruolo importante in questo senso, specialmente nel caso del diabete di tipo 2. I ricercatori suggeriscono che il miglior modo per ridurre o scongiurare il rischio di diabete in questi soggetti consista nel seguire una dieta sana, effettuare attività fisica regolare e mantenere un peso sano sin dalle prime fasi della vita. 

Fonte: Diabetologia online 2019

IT-NON-01525-W-01/2022