Nuova comprensione della risposta immunitaria deleteria nell’artrite reumatoide

Alcuni ricercatori hanno compiuto un passo avanti nella comprensione del ruolo giocato dai geni immunitari ad alto rischio associati allo sviluppo dell’artrite reumatoide (Ra).


Alcuni geni del sistema immunitario, chiamati antigene leucocitario umano (Hla)-Dr4, causano una maggiore suscettibilità alla Ra. In questo studio, il team ha esaminato, a livello molecolare e cellulare, come le cellule T riconoscono queste molecole Hla-Dr4. I ricercatori sono stati in grado di determinare la struttura dei complessi molecolari che si formano durante l’interazione tra i recettori delle cellule T e le proteine comuni alterate legate a Hla-Dr4. Armati di queste informazioni, sono stati in grado di capire cosa fosse importante in questa risposta deleteria delle cellule T.


L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune che colpisce circa l’1% della popolazione mondiale. È caratterizzata da articolazioni gonfie, dolorose e rigide e, di conseguenza, da una mobilità limitata nei malati. Scoprendo come le cellule T riconoscono le proteine articolari alterate in complesso con le molecole Hla di “suscettibilità”, gli scienziati hanno aggiunto un pezzo nella comprensione di come queste molecole Hla possono predisporre gli individui allo sviluppo della malattia. Questi risultati vanno nella direzione dello sviluppo di farmaci personalizzati o interventi preclinici per trattare l’artrite reumatoide.


Fonte: Science Immunology

IT-NON-05203-W-07/2023