Pandemia: l’uso di internet migliora l’umore delle persone di mezza età

L’uso frequente di internet durante la pandemia ha portato benefici per la salute mentale degli adulti tra i 55 e i 75 anni, secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Surrey e pubblicato dalla rivista Healthcare.


Internet è stato ed è ancora uno strumento fondamentale per rimanere in contatto con amici e familiari, durante i blocchi imposti dall’emergenza sanitaria. I ricercatori hanno intervistato 3.491 persone mentre erano in atto misure di distanziamento sociale in tutta l’Inghilterra. Le domande riguardavano la frequenza e il tipo di utilizzo di Internet, come la ricerca di informazioni o la comunicazione.


Coloro che hanno riferito di utilizzare Internet frequentemente (una volta al giorno o più) riportavano livelli molto più bassi di sintomi di depressione e una qualità della vita migliore rispetto a coloro che usavano Internet solo una volta alla settimana o meno. L’uso di Internet per la comunicazione era particolarmente legato a questi effetti benefici, questo suggerisce che connettersi online per rimanere in contatto con amici e familiari può aiutare a combattere gli effetti psicologici negativi dell’allontanamento sociale e del blocco negli adulti.


Invece le persone che utilizzavano Internet principalmente per cercare informazioni relative alla salute hanno riportato livelli più elevati di sintomi di depressione. 


Fonte: J Med Internet Res

IT-NON-04532-W-04/2023