Radiografia efficace per l’identificazione dei tumori polmonari

Il cancro del polmone è la seconda forma di tumore più comune e più fatale. La tecnologia principale usata per lo screening di questo tumore è la tomografia computerizzata a basso dosaggio. 

Essa però espone i pazienti a potenziali rischi per la salute dovuti principalmente alle radiazioni emesse. La radiografia del torace, sebbene meno efficace, può essere un’alternativa valida, facilmente accessibile e a basso rischio, secondo uno studio pubblicato dalla rivista Translational Lung Cancer Research.

Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori coreani. Gli scienziati hanno chiesto a 32 medici di analizzare 1.750 radiografie di 50 casi di cancro ai polmoni. 

I partecipanti hanno indicato su ciascuna radiografia le posizioni in cui potevano trovarsi delle lesioni tumorali. Successivamente, le stesse radiografie sono state ritagliate per mettere a fuoco le regioni anatomiche in cui erano stati diagnosticati i tumori polmonari.

I ritagli sono stati messi uno accanto all’altro e mostrati ai medici a cui è stato chiesto di identificare la radiografia che per prima consentiva la diagnosi di cancro ai polmoni. Questo approccio ha avuto un impatto positivo sulla rilevazione del cancro e ha consentito che venissero individuate anche lesioni più piccole che altrimenti non sarebbero state identificate.

Fonte: Translational Lung Cancer Research

IT-NON-02964-W-09/2022