Riacutizzazioni della BPCO: riabilitazione polmonare, effetti a breve termine

È in Giappone che si è svolto uno studio per valutare gli effetti della riabilitazione polmonare su mortalità e nuovo ricovero ospedaliero in soggetti con riacutizzazioni della BPCO, rispetto alle cure abituali. La revisione sistematica e meta-analisi pubblicata su “Respiratory care” nel 2022, ha incluso 10 studi randomizzati che coinvolgevano un totale di 1.056 partecipanti.

Secondo i risultati, la terapia respiratoria avrebbe effetti a breve termine in soggetti con esacerbazioni della malattia, anche se iniziata entro 1 settimana.

Dall’analisi che confrontava il trattamento a diversi tempi di inizio (precoce: ≤ 1 settimana dal ricovero; e tardiva: > 1 settimana dal ricovero) è emersa una riduzione clinicamente rilevante della riammissione fino a 3-6 mesi dopo la riabilitazione polmonare, sia nel gruppo precoce (4 studi, 190 soggetti; rapporto di rischio [RR] 0,58, [95% IC 0,34-0,99]), sia nel gruppo tardivo (3 studi, 281 soggetti; RR 0,48, [95% IC 0,32-0,71]).

Dallo studio è emerso, inoltre, che la riabilitazione polmonare non aveva un effetto significativo sulla mortalità a distanza di 1 anno in confronto alle cure abituali (4 studi, 765 soggetti; RR 1,27, [95% IC 0,91-1,79]).

Pertanto, in futuro sarà necessario effettuare ulteriori studi per determinare gli effetti a lungo termine di questa terapia.

Fonte: Shibuya, M., Yamamoto, S., Kobayashi, S., Nishie, K., Yamaga, T., Kawachi, S., & Matsunaga, A. (2022). Pulmonary Rehabilitation for Patients After COPD Exacerbation. Respiratory care, 67(3), 360–369. https://doi.org/10.4187/respcare.09066

https://rc.rcjournal.com/content/67/3/360

IT-NON-07195-W-06/2024