Rivelato il legame tra la malattia di Crohn e il tessuto grasso nell’intestino

Una nuova ricerca ha rivelato un legame diretto tra il tessuto grasso e la malattia di Crohn. Lo studio suggerisce per la prima volta che la malattia di Crohn, che è una condizione infiammatoria dell’intestino, può in effetti essere una condizione dell’intestino grasso.


La ricerca è stata descritta dagli autori come il punto di partenza per l’ulteriore esplorazione della malattia di Crohn.


Le persone con la malattia di Crohn incorporano il grasso nel loro corpo in un modo che è diverso dalle persone che non hanno questa condizione, e sembrano depositare preferibilmente il grasso sulle parti inferiori del loro corpo piuttosto che sull’addome.


Nello studio è emerso che, nelle zone addominali dove si trova l’intestino, le ulcere o le lesioni e l’infiammazione legate al Crohn erano associate a maggiori depositi di grasso. Più semplicemente, in quella parte del corpo che ha relativamente meno grasso complessivo, la malattia si mostra come legata al tessuto adiposo che circonda l’intestino.


Grazie all’utilizzo di approcci innovativi, i ricercatori hanno trovato la prova che la malattia di Crohn, e dove avviene l’infiammazione nell’intestino, è direttamente collegata al tessuto grasso intestinale.


Fonte: Scientific Reports

IT-NON-05653-W-10/2023