Salute dentale e mucopolisaccaridosi: impatto negativo da problemi di occlusione

I problemi di occlusione dentale hanno un impatto negativo su bambini e giovani con mucopolisaccaridosi (MPS). È la conclusione cui è arrivato uno studio pubblicato da Brazilian Oral Research di un gruppo di ricercatori coordinato da Tahyná Duda Deps, dell’Universidade Federal de Minas Gerais di Belo Horizonte, in Brasile.

Scopo della ricerca era confrontare la percezione di genitori/caregivers di bambini o giovani con o senza MPS rispetto alla qualità di vita correlata alla salute orale. Con questo obiettivo, il team ha condotto uno studio trasversale su 29 persone con MPS e 29 sane, di età compresa tra 3 e 21 anni ,e i loro genitori/caregivers.

Questi ultimi sono stati invitati a rispondere a un questionario su caratteristiche socio-demografiche, abitudini comportamentali e storia medica e salute dentale dei bambini/giovani, così come è stato calcolato il punteggio ottenuto con la forma breve del questionario Parental-Caregiver (P-CPQ). Sui bambini e sui giovani, con e senza MPS, sono stati invece condotti esami per valutare eventuali problemi di occlusione, carie dentali e igiene orale.

Paragonando i punteggi P-CPQ totali e i punteggi su sintomi orali, limitazioni fisiche e sui domini del benessere, i genitori/caregivers dei pazienti con MPS avevano un maggiore impatto negativo, statisticamente significativo, a livello di domini sulla salute orale rispetto alle loro controparti. Rispetto alle variabili cliniche, poi, i problemi di occlusione dentale erano associati a un maggior impatto negativo sulla qualità di vita dei giovani con MPS, rispetto a coloro che non soffrivano della malattia rara.

Fonte: Brazilian Oral Research