Salute orale in bambini con deficit uditivi

L’assistenza odontoiatrica nelle popolazioni vulnerabili rappresenta un problema irrisolto nelle politiche sanitarie per via della mancanza di strategie appropriate e specializzate.

I bambini con deficit sensoriali rappresentano una sfida per i professionisti nel campo della prevenzione delle patologie orali essenzialmente per via di problemi di comunicazione.

E’ stato condotto uno studio allo scopo di paragonare l’indice semplificato dell’igiene orale (OHI-S) prima e dopo un intervento di apprendimento basato sul gioco nei bambini con deficit uditivi di età compresa fra 6 e 11 anni.

L’intervento, basato sul linguaggio messicano dei segni, consisteva in tre incontri in cui si spiegavano argomenti e si effettuavano attività di natura preventiva nella salute e nell’igiene orale per i bambini e i loro tutori.

Il punteggio OHI-S indicava uno status buono nel 12% dei casi prima dell’intervento, e nel 64% dei casi dopo l’applicazione di questa strategia educativa.

Insegnanti e odontoiatri dunque possono migliorare le iniziative di promozione della salute orale nei bambini con deficit uditivi negli istituti elementari mediante interventi di apprendimento basati sul gioco. 

Fonte: Int J Clin Pediatr Dent 2019