Sanità: Basilicata, concorsi unici regionali per 228 assunzioni di medici

Le aziende sanitarie San Carlo di Potenza, Asp (provincia di Potenza) e Asm (provincia di Matera) hanno indetto i primi concorsi unici regionali per le assunzioni di medici. Il concorso unico prevede che, a prescindere dalla stazione appaltante, i medici assunti lavoreranno in tutte le aziende sanitarie della Basilicata e nell’Irccs Crob (centro oncologico di Basilicata) e non solo in quella presso la quale si tiene la procedura concorsuale. Sono state aperte le prime 63 posizioni riguardanti 5 posti di oncologia medica, 11 di dirigente medico di ortopedia e traumatologia, 4 di otorinolaringoiatria, 7 di ematologia, 7 di pediatria, 8 di nefrologia, 5 di cardiologia, 16 di anestesia e rianimazione.


“Con i concorsi unici – afferma l’assessore alla Salute, Rocco Luigi Leone – la Regione ha dato una svolta alle assunzioni del personale sanitario in Basilicata. Al momento le stazioni appaltanti hanno completato le procedure per 228 posti, di cui già 63 sono posizioni aperte per cui è possibile fare domanda sui siti istituzionali di San Carlo, Asp e Asm. Si tratta solo dell’inizio di un percorso che vedrà tantissime posizioni aperte da qui a fine anno. La nostra Regione vuole premiare il merito, dare opportunità di lavoro ai più giovani e colmare il gap che abbiamo ereditato. Dopo la pandemia è ancor più necessario dotare la sanità lucana di uomini e mezzi, anche per risolvere i problemi strutturali e atavici della cura della persona nella nostra regione, e anche per iniziare a recuperare il notevole arretrato di prestazioni che, come in tutte le regioni, il Covid purtroppo ci ha imposto”.


Fonte: Adnkronos Salute