Sanità: Lazio, oltre 4,2 mln a Ifo per 2 nuove Pet e altre tecnologie

D’Amato, ‘Investimento per cure di qualità e moderne, sistema sanitario regionale eccellenza’


La Giunta Regionale del Lazio ha approvato un finanziamento di oltre 4,2 milioni di euro agli Istituti fisioterapici ospitalieri (Ifo) per la sostituzione di 2 Pet/Ct presso la Uosd Medicina Nucleare, contribuendo a rinnovare il parco tecnologico di un presidio cruciale nella diagnostica oncologica che ogni anno eroga oltre 5.500 esami Pet.


Le due nuove Pet/Ct andranno a sostituire i macchinari acquisiti nel 2007, ormai obsoleti, e il finanziamento saranno effettuati anche lo smaltimento delle apparecchiature da sostituire e tutte le opere di adeguamento delle sale. Questi macchinari, infatti, impiegano una bassa dose di mezzo di contrasto, consentono di realizzare esami diagnostici di elevata precisione a favore di piani terapeutici mirati, e permettono di abbreviare i tempi di attesa per i pazienti.


“Con questo investimento – dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato – prosegue l’impegno a medio e lungo termine a favore della sanità territoriale, affinché i cittadini possano ricevere cure di qualità e moderne e contribuendo a rendere il Sistema sanitario regionale un’eccellenza. Grazie a questo intervento – aggiunge – l’Ifo sarà arricchito con Pet/Ct di ultima generazione con un notevole miglioramento di qualità ed efficienza delle cure. Inoltre, potranno beneficiare di questo intervento sia i pazienti Ifo che quelli provenienti da altre strutture. Ora – conclude – monitorerò affinché venga rispettato il cronoprogramma”.


Fonte: Adnkronos Salute