Sanità: Mantoan (Agenas), ‘Ssn si può migliorare senza riforma Titolo V’

‘C’è la necessità di lavorare alla normativa vigente e rideterminazione delle posizioni e dei ruoli’


“Le accelerazioni di chi invoca un regionalismo differenziato sono nate dalle mancate risposte dello Stato alle necessità delle Regioni. Ma la pandemia ci ha fatto capire che il Ssn è importante e dobbiamo far tesoro di questa tragedia che ha lasciato 100mila morti. Dobbiamo modernizzare la sanità ma, siamo tutti convinti, che questo si possa fare senza modifiche costituzionali del Titolo V che non ci porterebbero lontano”. Lo ha affermato Domenico Mantoan, direttore generale dell’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, nel suo intervento alla videoconferenza ‘La Riforma del Titolo V: effetti sulla sanità’, promossa dall’Agenzia. 


“Mi pare di aver inteso – ha aggiunto – che da parte di tutti i relatori ci sia il convincimento che non ci sia la necessità di una modifica del Titolo V della Costituzione, ma la necessità di lavorare alla normativa vigente e rideterminazione delle posizioni e dei ruoli. Sono convinto che forse per evitare fughe in avanti del regionalismo differenziato, lo Stato, il ministero della Salute e le sue agenzie (Agenas e Iss) devono lavorare meglio e affrontare i problemi in maniera più pertinente e scientifica”. 

Fonte: Adnkronos Salute

IT-NON-04307-W-03/2023