Sarcopenia e malattia renale cronica

Ad oggi esistono ancora pochi studi riguardo la relazione tra la sarcopenia e il declino renale – da lieve a moderato. Proprio per questo motivo, i ricercatori hanno deciso di studiare e approfondire il rapporto tra malattia renale cronica (CKD) e sarcopenia, una patologia che consiste nella perdita graduale di massa muscolare, limitando sempre più la quotidianità del paziente.


Lo studio ha visto l’inclusione di 123 pazienti ricoverati con CKD e 57 volontari (sani) sottoposti a esame fisico nello stesso periodo (gruppo di controllo). Le composizioni corporee sono state misurate mediante assorbimetria a raggi X a doppia energia ed è stato, poi, calcolato il relativo indice di muscolo scheletrico appendicolare (RASMI). La forza muscolare è stata invece valutata utilizzando un dinamometro manuale idraulico e, per la valutazione della funzione muscolare, è stata misurata la velocità di camminata entro 6 m. La tomografia computerizzata a emissione di fotone singolo è stata eseguita per misurare la velocità di filtrazione glomerulare dei pazienti con CKD, che sono stati poi suddivisi in CKD1 (55 pazienti negli stadi 1 e 2) e CKD2 (68 pazienti negli stadi 3-5). Inoltre, attraverso l’analisi di regressione logistica multivariata, è stato evidenziato come l’età e la progressione della CKD fossero fattori di rischio indipendenti per la sarcopenia.


I risultati hanno mostrato che la morbilità della sarcopenia era significativamente maggiore nei pazienti con insufficienza renale cronica rispetto ai volontari sani e il grado di perdita muscolare era strettamente correlato alla progressione della malattia renale cronica.


In sintesi, dallo studio è emerso come i pazienti con CKD siano più suscettibili alla sarcopenia, che è comune in tutte le fasi della CKD. Questa patologia può facilmente causare fratture, cadute, disabilità, ospedalizzazione e aumento della morbilità cardiovascolare nei pazienti con CKD e persino portare alla morte. Inoltre, risulta importante anche dal punto di vista sociale riuscire a diagnosticare la CKD con sarcopenia il prima possibile e, in questo momento, lo sviluppo di misure di trattamento corrispondenti può essere in grado di invertire il processo di perdita muscolare, prevenendo così le complicanze della CKD dovute alla sarcopenia e migliorando la qualità della vita dei pazienti.


Fonte: Nature, Scientific Reports

IT-NON-05670-W-10/2023