Scoperta specie batterica con promettenti proprietà anti-melanoma

In un recente documento, un team di ricerca ha trovato un composto che combatte il melanoma: un microbo che risiede nel Synoicum adareanum, una specie di ascidia comune nelle acque dell’arcipelago dell’isola di Anvers in Antartide.


Gli esperti hanno spiegato che da tempo sospettavano che il palmerolide A – il composto promettente – fosse prodotto da uno dei molti tipi di batteri che vivono all’interno di questa specie di ascidia ospite, S. adareanum. Ora, sono stati effettivamente in grado di identificare il microbo specifico che produce questo composto e questo è un enorme passo avanti verso lo sviluppo di un trattamento di derivazione naturale per il melanoma.


Il batterio che il team ha identificato è un membro di un genere nuovo e precedentemente non studiato, Candidatus Synoicihabitans palmerolidicus.


Nell’ultima ricerca del team, i ricercatori hanno esaminato più da vicino i membri del microbioma di base identificati in precedenza per determinare quali dei 21 tipi di batteri erano responsabili della produzione di palmerolide A. Hanno condotto diversi cicli di sequenziamento del genoma ambientale, seguiti da varie analisi che hanno portato all’identificazione del gruppo di geni biosintetici e dell’organismo produttore di palmerolide A.


Conoscere il produttore del palmerolide A permette la sua coltivazione, che finalmente fornirà una quantità sufficiente del composto per gli studi necessari sulle sue proprietà farmacologiche.


Rimangono molte domande aperte, come ad esempio come S. adareanum e il suo simbionte produttore di palmerolide sono distribuiti nel paesaggio degli oceani antartici, o quale ruolo gioca la palmerolide A nell’ecologia di questa specie di ascidia. Allo stesso modo, un’indagine dettagliata su come i geni che codificano per gli enzimi che producono la palmerolide A è il soggetto di un nuovo rapporto di prossima pubblicazione.


Fonte: mSphere

IT-NON-06131-W-12/2023