Scoperto meccanismo con cui il melanoma metastatizza

Una nuova ricerca ha rivelato nuove intuizioni sui meccanismi impiegati dalle cellule del melanoma per formare tumori in sedi secondarie del corpo. I risultati dello studio possono aiutare a identificare nuovi obiettivi per inibire la diffusione del melanoma e guidare le scelte di trattamento.

Le cellule del melanoma si diffondono facilmente attraverso il corpo anche nelle prime fasi della malattia. Le metastasi sono la principale causa di mortalità per cancro. Affinché possano metastatizzare, le cellule tumorali devono staccarsi dal tumore primario, viaggiare attraverso il flusso sanguigno o il sistema linfatico, stabilirsi in una nuova sede all’interno del corpo e crescere fino a diventare un nuovo tumore.

I risultati di questo studio hanno rivelato che esiste un sottoinsieme altamente invasivo di cellule melanomatose situate intorno al bordo del tumore, chiamate cellule ameboidi arrotondate, che non solo si diffondono attraverso il corpo in modo molto efficiente, ma hanno anche un grande successo nella formazione di nuovi tumori.

Utilizzando linee cellulari del melanoma e modelli preclinici, il team ha scoperto che le cellule del melanoma possono avviare tumori in nuove sedi attraverso una potente cascata di segnalazione. 

Le cellule del melanoma producono una molecola chiamata Wnt11, che si lega a una seconda molecola sulla superficie delle cellule tumorali chiamata Fzd7
Una volta insieme, queste molecole attivano una proteina chiamata Daam1, che a sua volta ne controlla un’altra, la Rho A. Questo insieme di eventi permette alle cellule del melanoma di invadere i tessuti circostanti e le rende più capaci di far crescere nuovi tumori quando raggiungono nuove sedi all’interno del corpo.

È interessante notare che queste molecole di segnalazione sono importanti anche durante lo sviluppo umano dall’embrione. Il melanoma ha origine dalle cellule che producono il pigmento all’interno della pelle chiamate melanociti, che si formano da un insieme di cellule chiamate cellule della cresta neurale. Queste ultime si spostano in diverse regioni del corpo per dare origine a molti tipi di cellule diverse durante lo sviluppo umano.
Le molecole che le cellule del melanoma usano per diventare invasive e per crescere sono quindi importanti per le funzioni della cresta neurale durante lo sviluppo umano. Lo studio ha scoperto un meccanismo attraverso il quale le cellule tumorali dirottano questo programma di sviluppo per diventare aggressive.

Fonte: Nature Communications

IT-NON-03157-W-10/2022