Sintomi respiratori del reflusso: indicata la chirurgia?

I pazienti con reflusso gastroesofageo presentano un’elevata prevalenza di sintomi a carico delle vie aeree, come tosse cronica, sibilo e raucedine.

La gestione terapeutica dei pazienti con questi sintomi è controversa, ed è stato pertanto condotto uno studio atto ad effettuare una revisione sistematica con meta-analisi dell’efficacia della chirurgia antireflusso per il controllo dei sintomi respiratori correlati al reflusso stesso.

Sono stati presi in considerazione 68 studi, di cui 61 sono stati inclusi nella meta-analisi, per un campione cumulativo di 3.869 pazienti. Su tutti i pazienti considerati, dopo la chirurgia antireflusso, il miglioramento generale dei sintomi è stato dell’80%.

Fra tutti i pazienti inclusi, l’83,4% ha riportato miglioramenti nella tosse dopo l’intervento. Per quanto riguarda il sibilo, il 71,5% dei pazienti ha riportato miglioramenti dopo l’intervento.

La chirurgia inoltre ha apportato risultati migliori nel miglioramento dei sintomi respiratori rispetto alla terapia medica. I medici dunque dovrebbero considerare seriamente gli interventi chirurgici antireflusso per il controllo dei sintomi respiratori nei pazienti con reflusso a seguito di una selezione appropriata dei candidati.

La chirurgia antireflusso ha dimostrato un elevato grado di efficacia nel migliorare i sintomi respiratori correlati al reflusso, anche se a confronto della terapia medica. 

Fonte: Asian J Surg 2020

IT-NON-02482-W-06/2022