SLA a esordio precoce: mutazione FUS-P525L associata a disabilità intellettiva

La sclerosi laterale amiotrofica giovanile (jALS) ha esordio prima dei 25 anni. In uno studio pubblicato dalla rivista Neurology, i ricercatori hanno identificato le basi genetiche della malattia in due pazienti non imparentati che presentavano un deterioramento molto rapido e disabilità intellettiva in età precoce (ID). Hanno poi valutato l’associazione dei risultati genetici con entrambi i fenotipi in un’ampia coorte di pazienti con SLA e controlli, e in letteratura. 

In entrambi i pazienti hanno identificato una mutazione de novo FUS-P525L. Ulteriori variazioni sono state identificate in altri geni correlati alle disabilità intellettive. Tra gli altri 8 pazienti giovani non imparentati, uno era portatore della stessa mutazione FUS e aveva una storia medica simile di ID lieve e SLA fulminante, mentre gli altri non avevano alcuna mutazione codificante FUS e non avevano riportato disabilità dell’apprendimento o intellettiva (p = 0,0083). Inoltre, 486 pazienti con SLA a esordio precoce erano negativi per questa mutazione. Un’ampia revisione della letteratura ha mostrato che tra tutti i pazienti con SLA correlata a FUS con rapporti fenotipici completi, il 10,3% mostrava ulteriori disabilità intellettive/di apprendimento.

I ricercatori sottolineano che la mutazione FUS-P525L è stata identificata in 3 su 10 pazienti con jALS (30%) nella nostra coorte clinica, tutti con decorso della malattia e ID molto aggressivi. Sostengono che, insieme ai rapporti della letteratura, questi risultati supportano una nuova associazione tra mutazioni in FUS e disabilità intellettiva nella prima infanzia. Ulteriori variazioni identificate nei geni correlati alla disabilità intellettiva e allo sviluppo del cervello nei pazienti (GPT2, DNAH10 e SCUBE2) possono suggerire un’eredità oligogenica complessa per questo fenotipo.

Gli autori propongono che questa mutazione venga sottoposta a screening nei pazienti con SLA a esordio molto precoce, decorso aggressivo della malattia e insorgenza sporadica, specialmente quando la SLA è accompagnata da disabilità intellettiva.

Fonte: Neurology Genetics

https://ng.neurology.org/content/8/4/e200009

IT-NON-07659-W-09/2024