Trasfusioni per sanguinamento gastrointestinale: chi ha un punteggio AIMS64 di tre ha più probabilità di averne necessità

I pazienti con sanguinamento del tratto gastrointestinale superiore (UGIB) e con un punteggio AIMS65 pari a tre hanno maggiori probabilità di avere bisogno di trasfusioni di globuli rossi, secondo uno studio pubblicato su Laboratory Medicine.


“L’integrazione di liquidi e le trasfusioni di globuli rossi (RBC) sono strategie di gestione di prima linea per conservare i volumi di sangue circolante nei pazienti con UGIB. Abbiamo voluto analizzare l’utilità del punteggio AIMS65 nel predire il volume di trasfusione di globuli rossi richiesto nei pazienti con ulcera peptica sanguinante” afferma Moon Won Lee, del Pusan National University Hospital, in Corea, che ha diretto lo studio.


I ricercatori hanno raccolto retrospettivamente i dati dei pazienti ricoverati tra gennaio 2019 e dicembre 2019 con sospetta UGIB. Il volume di globuli rossi trasfusi durante l’emostasi pre e post-endoscopica è stato misurato in relazione a vari fattori del paziente, tra cui il punteggio AIMS65.


Gli esperti hanno visto che i tassi di trasfusione, il numero medio di unità di globuli rossi trasfusi e la durata della degenza ospedaliera differivano significativamente tra i pazienti con punteggi AIMS65 bassi e quelli con punteggi AIMS65 alti. I pazienti con un punteggio AIMS65 pari a tre sono stati trasfusi con più unità di globuli rossi nel periodo di emostasi post-endoscopica, rispetto a quelli con un punteggio AIMS65 pari a zero, uno o due.


Fonte: Laboratory Medicine

IT-NON-05456-W-09/2023