Tumore polmonare: una tecnica per ridurre l’esofagite dopo la radioterapia

L’esofagite acuta grave si verifica in molti pazienti  (fino al 20%) con carcinoma polmonare localmente avanzato trattati con chemioradioterapia ad alto dosaggio di radiazioni. Rappresenta un evento tossico dose-limitante.


Un team di radioterapisti del Mass General Cancer Center ha dimostrato che il fascio di radiazioni può essere “regolato” in modo tale da fornire la maggior parte delle radiazioni direttamente al tumore, risparmiando l’esofago, limitando così l’infiammazione e preservando la funzione di deglutizione. Lo studio d fase I non randomizzato è stato pubblicato su JAMA Oncology.


I medici hanno testato una tecnica che prevede l’imaging dell’esofago e quindi la modellazione di un fascio di radiazioni ad alta dose in modo che la quantità massima di energia di radiazione venga erogata al tumore, con una forte diminuzione di energia  al livello dell’esofago, risparmiando così il più possibile i tessuti sul lato dell’esofago più lontano dal sito di trattamento.


Sono stati reclutati in totale 27 pazienti, 25 dei quali hanno completato chemioterapia e radioterapia. Di questo gruppo, di età compresa tra i 51 e gli 81 anni, 19 avevano un carcinoma polmonare non a piccole cellule e 6 avevano un carcinoma polmonare a piccole cellule. Nessuno dei 25 pazienti che hanno completato la chemioradioterapia ha
sviluppato esofagite di grado 3, mentre 7 hanno manifestato esofagite di grado 2.


Due terzi dei pazienti sono rimasti in vita due anni dopo la chemioradioterapia e nessuno ha avuto una recidiva isolata del tumore locale. “I nostri risultati supportano le linee guida nazionali emergenti, che stanno riconoscendo sempre più l’importanza di risparmiare l’esofago, sebbene un metodo efficace per farlo non sia stato né formalizzato né ben definito fino ad ora”, commenta Sophia Kamran, prima autrice dello studio. “Questo è il primo studio prospettico che riporta l’uso di una tecnica formalizzata”.


Fonte: JAMA Oncology

IT-NON-04518-W-04/2023