Uno studio sullo sviluppo rivela le origini delle malattie infiammatorie intestinali

Un nuovo studio su larga scala ha mappato le cellule dell’intestino umano dal primo sviluppo fino all’età adulta, creando il più completo Atlante cellulare dell’intestino fino ad oggi. Questo ha rivelato che la malattia di Crohn può essere causata dall’attivazione di percorsi di sviluppo, e ha scoperto potenziali obiettivi farmacologici per il trattamento del Crohn e di altre malattie infiammatorie intestinali. Le mappe dettagliate aiuteranno a spiegare come l’intestino si forma e funziona, e trasformeranno la ricerca sulle malattie intestinali.


Una seconda pubblicazione ha poi rivelato il piano enormemente ambizioso di creare un intero Atlante delle cellule dello sviluppo umano (Hdca) di tutte le cellule che sono importanti per un sano sviluppo umano.


L’intestino è un tessuto complicato fatto di molteplici tipi di cellule, e cambia enormemente durante lo sviluppo. Per capire come questo avviene, i ricercatori hanno studiato diverse migliaia di singole cellule intestinali da tessuti in via di sviluppo e da donatori bambini e adulti. Utilizzando tecniche all’avanguardia di genomica delle singole cellule e di analisi spaziale, il team ha rivelato quali geni erano attivi in ogni cellula e ha creato un Atlante delle cellule intestinali molto esteso. Questo Atlante delle cellule dell’intestino rivela eventi di sviluppo complessi, compreso il modo in cui i sistemi immunitario e nervoso si sviluppano nell’intestino sano, e identifica importanti differenze lungo l’intestino. I dati sono apertamente disponibili per altri ricercatori che studiano l’intestino, e senza dubbio contribuiranno alle scoperte future.


Lo studio ha anche incluso il tessuto bioptico dell’intestino di bambini con il morbo di Crohn. Questo, in combinazione con i dati dallo sviluppo sano, sta dando nuove intuizioni sulle malattie rare e comuni dell’intestino. Per esempio, sono state identificate tre cellule chiave che attraggono le cellule immunitarie per formare il tessuto linfoide durante lo sviluppo, dimostrando che questo stesso percorso di sviluppo può causare la malattia di Crohn. Questa conoscenza sta aiutando i ricercatori a identificare potenziali nuovi obiettivi farmacologici per le malattie dell’intestino.


Mentre l’Atlante intestinale è un esempio di come la comprensione dello sviluppo può far luce sulla malattia, un mastodontico sforzo è già in corso per creare un intero Atlante delle cellule dello sviluppo umano, per trasformare la comprensione della salute e della malattia.


L’Atlante delle cellule dello sviluppo umano fornirà una risorsa vitale per comprendere molti aspetti della biologia e della malattia, al fine di migliorare la salute umana. La tabella di marcia mostra i progressi raggiunti finora, come superare le sfide per ottenere un atlante completo dello sviluppo umano, e come questo sarà utilizzato per capire la malattia.


I dati dell’Atlante cellulare umano dello sviluppo saranno disponibili apertamente e avranno applicazioni per la ricerca di bersagli farmacologici, l’ingegneria delle cellule umane per la ricerca o lo screening.


Una comprensione dettagliata dello sviluppo aiuterà infatti a spiegare molti aspetti della salute e della malattia, dagli aborti spontanei ai disturbi dello sviluppo dei bambini, fino al cancro e all’invecchiamento. La ricerca sull’Atlante cellulare umano sta già dando importanti informazioni sul Crohn e altre malattie, e mostra come l’Atlante cellulare dello sviluppo umano trasformerà la nostra comprensione dello sviluppo umano con profonde implicazioni per la diagnosi, la comprensione delle malattie e la medicina rigenerativa.


Fonte: Nature

IT-NON-05402-W-09/2023