Valutare il rischio di carie in quattro metodi

Per gestire al meglio la carie dentale è importantissimo riuscire a valutare tempestivamente ed efficacemente il livello di rischio (CRA). Tra gli strumenti più utilizzati si riportano CAMBRA, Cariogram CRA, American Dental Association (ADA) e American Academy of Pediatric Dentistry (AAPD); quattro metodi differenti, ciascuno caratterizzato da un diverso sistema di funzionamento e di categorizzazione.


Gli esperti hanno quindi raccolto i dati ottenuti dai quattro metodi allo scopo di confrontarli e offrire un ulteriore guida nella scelta del metodo CRA che supporterà meglio le decisioni di gestione della carie. Inoltre, è stato inserita e valutata una componente quantitativa nel sistema CAMBRA 123.


Per questa valutazione sono stati coinvolti 26 pazienti, divisi in due gruppi secondo una segmentazione per età (0-6 anni, 6 anni – età adulta). Dal confronto è emerso che Cariogram e CAMBRA hanno classificato i pazienti in categorie di rischio identiche, mentre ADA e AAPD hanno eseguito una categorizzazione differente, che si discostava significativamente dai primi due sistemi.


Quindi, sebbene i metodi Cariogram e CAMBRA CRA abbiano dimostrato pari validità nell’identificare il rischio futuro di una carie dentale e nonostante CAMBRA 123 sia risultato un promettente sistema come metodo quantitativo, la scelta finale spetterà comunque all’operatore. Saranno gli specialisti stessi a decidere quale metodo CRA, o combinazione di essi, consentirà loro di stabilire la miglior terapia individualizzata di gestione della carie nell’ottica di offrire la migliore assistenza possibile al paziente.


Fonte:  Frontiers in Oral Health