Visite dentistiche domiciliari e incidenza carie nei bambini in età prescolare

In questo studio è stato riportato l’effetto delle visite odontoiatriche a 6 mesi rispetto a nessuna visita odontoiatrica a domicilio sull’incidenza della carie a 24 mesi nei bambini di età compresa tra 5 e 6 anni.

Il campione di bambini di età prescolare che frequentavano gli asili nido di riferimento è stato randomizzato a ricevere visite dentistiche a domicilio per 6 mesi e opuscoli educativi (gruppo di intervento) o solo opuscoli educativi (gruppo di controllo) per 24 mesi. I dati clinici di base hanno incluso esami orali negli asili e le visite di follow-up sono state effettuate il 6°, 12° e 18° mese; al termine dei 24 mesi, sia il gruppo di intervento che quello di controllo sono stati visitati. L’outcome primario era l’incidenza della carie, calcolata sul numero e sulla proporzione di bambini che hanno sviluppato una nuova carie nei molari primari dopo 24 mesi, mentre l’esito secondario era il numero di molari primari che hanno sviluppato una nuova carie (d-pms). Sono stati quindi calcolati le distribuzioni di frequenza dei partecipanti in base alle caratteristiche sociodemografiche e all’esperienza di carie e il numero di bambini da curare (NNT).

I dati hanno mostrato come al follow-up di 24 mesi, 19 bambini abbiano sviluppato nuove carie nel gruppo di intervento, rispetto a 60 nel gruppo di controllo. In media, quindi, 0,2 denti per bambino nel gruppo di intervento hanno sviluppato nuova carie rispetto a 1,1 denti per bambino nel gruppo di controllo, evidenziando perciò un numero di 2,2 bambini da trattare (NNT) per evitare che un bambino sviluppi una nuova carie.

Il presente studio ha dimostrato che le visite domiciliari di 6 mesi a famiglie di bambini di età compresa tra 5 e 6 anni sono efficaci nella prevenzione della carie nei bambini di età compresa tra 5 e 6 anni di famiglie a basso reddito in un paese a reddito medio in cui l’accesso ai servizi sanitari, compresi i servizi di promozione della salute orale, sono limitati.

Fonte: Community Dentistry and Oral Epidemiology