Vitiligine pediatrica, comorbidità psichiatriche e qualità della vita

La vitiligine è una patologia acquisita della pigmentazione. E’ stato condotto uno studio per valutare la qualità della vita e le comorbidità psichiatriche nei pazienti pediatrici con vitiligine.

Sono stati presi in considerazione 30 pazienti di età compresa fra 8 e 18 anni ed altrettanti soggetti sani di controllo. 

Secondo il sistema di valutazione L-SADS-PL, il 90% dei pazienti con vitiligine ha ricevuto la diagnosi di almeno una comorbidità psichiatrica, mentre il tasso corrispondente nei soggetti di controllo sani era del 20%.

Non sono state riscontrate differenze statisticamente significative fra soggetti con vitiligine e soggetti di controllo in termini di ansia, sia per quanto riguarda gli stati ansiosi che la presenza di tratti ansiosi.

Il deficit di attenzione-iperattività (ADHD) è stato riscontrato nel 36,6% dei pazienti. Il reperto più importante del presente studio consiste nel fatto che i disturbi d’ansia sono maggiormente prominenti rispetto alla depressione nei giovani affetti da vitiligine, ed un altro dato importante consiste nel fatto che la prevalenza dell’ADHD sia significativamente più elevata in questi pazienti che nella popolazione generale. 

Fonte: Clin Exp Dermatol online 2020