Informazioni sul Melanoma

Il melanoma rappresenta una patologia maligna della cute, con particolare incidenza nelle fasce giovani della popolazione.

Oltre alle caratteristiche fenotipiche personali (fototipo cutaneo chiaro, occhi e capelli chiari, presenza di numerosi nevi atipici), il fattore di rischio modificabile più importante risiede nell’esposizione alle radiazioni UV, in particolare l’esposizione solare prolungata con eritema e scottature in giovane età.

La corretta esposizione al sole rappresenta un fattore fondamentale nella prevenzione dell’insorgenza di questa patologia. La diagnosi precoce è attuata mediante esame clinico con uso di dermatoscopio.

Il trattamento cardine attualmente è rappresentato dall’immunoterapia e terapie a bersaglio molecolare.

EPIDEMIOLOGIA

Il melanoma cutaneo è una patologia con un’incidenza stimata in Europa di 9 casi/100.000 persone per anno e una previsione di 12.300 nuovi casi in Italia nel 2019. Se circoscriviamo il calcolo dell’incidenza all’età inferiore ai 50 anni, il melanoma rappresenta, rispettivamente, la seconda (9% dei casi) e la terza (7% dei casi) forma tumorale più frequente in uomini e donne. L’incidenza risente fortemente della distribuzione geografica, essendo maggiore in Nord America, Europa e Oceania, con un gradiente decrescente da nord a sud a livello europeo e italiano.

La prevalenza in Italia è di circa 160.000 casi.

La mortalità per questa patologia si attesta poco oltre i 2 casi/100.000 per anno, con un rischio “lifetime” di morte per causa specifica di 1/285 negli uomini e 1/520 nelle donne. La sopravvivenza a 5 anni sfiora il 90%. La rivoluzione terapeutica, data dall’avvento dell’immunoterapia, sta raggiungendo per i pazienti stadio IV, un obiettivo di lunga sopravvivenza impensabile con la chemioterapia, la sola a disposizione fino a pochi anni fa.