cookies
 
Imagen News

D. toracico: cicatrici da infarto in donne senza coronaropatie ostruttive

13-03-2018
Popular Science
 
 
La prevalenza delle cicatrici miocardiche alla RM è stata dell’8% in uno studio retrospettivo condotto su donne presentate con dolore toracico di tipo anginoso ma nelle quali una precedente angiografia non aveva dimostrato la presenza di coronaropatie ostruttive.
 
Queste cicatrici, evidenziate dal gadolinio, sono un segno di infarti pregressi, ma un terzo delle donne in cui erano presenti non aveva mai ricevuto diagnosi di infarto e, inoltre, l’1% delle pazienti presentava nuove cicatrici a distanza di un anno, ma ancora una volta non è stata effettuata alcuna diagnosi di infarto nel frattempo.
 
Questi dati, derivanti dallo studio WISE-CVD, condotto su 340 donne, si aggiungono alle abbondanti evidenze secondo cui spesso si manca la diagnosi di infarto nelle pazienti con sintomi sospetti ma nessun segno di coronaropatie ostruttive all’angiografia, come affermato dall’autrice Janet Wei del Sinai Heart Institute di Los Angeles.
 
In questi casi sono necessari ulteriori esami. Se una donna ha sintomi persistenti, ed in particolare se ha già avuto un vero infarto, fermarsi ad un angiogramma normale non porta a molte risposte. In precedenza era stato osservato che più della metà delle donne con sintomi ischemici ed assenza di coronaropatie ostruttive presenta disfunzioni microvascolari e, inoltre, il profilo dei sintomi dell’ischemia miocardica nelle donne può essere diverso da quello degli uomini, e non essere riconosciuto come una vera ischemia. In questi casi la paziente potrebbe sentirsi dire che il suo dolore è di tipo non cardiaco o forse dovuto all’ansia, e si potrebbe presumere che il suo cuore sia sano, soprassedendo ai test ottimali. 
 
Fonte: Circulation online 2018 
 
Per visualizzare tutte le notizie di MSD Salute, accedi con le tue credenziali o registrati gratuitamente.