cookies
 
  • Profilo
  • Esci
  • |   Numero Verde 800.23.99.89
Imagen News

Tumori colorettali: meglio attendere di conoscere lo status RAS

09-11-2018
Popular Science
 
 
I medici che trattano pazienti con tumori colorettali metastatici possono attendere in sicurezza di ricevere i risultati relativi allo status della mutazione RAS prima di aggiungere un trattamento anti-EGFR alla chemioterapia nel corso del secondo o terzo ciclo. Questa pratica infatti sembra migliorare gli esiti rispetto alla somministrazione immediata di anti-VEGF.

Per quanto la sopravvivenza complessiva rimanga relativamente immutata, questi dati derivano da uno studio condotto su più di 260 pazienti da Lola-Jade Palmieri dell’ospedale Coachin di Parigi.

L’attesa per il risultato del test della mutazione RAS è attualmente identica a quella del 2010, quando il test stesso è stato introdotto. Questo test viene valutato in alcuni centri che hanno le strutture disponibili per l’analisi, ed il ritardo si deve al tempo necessario per trasportare il campione nel centro idoneo ed a quello necessario ad effettuare materialmente il test.

Anche se molti convengono che i tempi debbano essere abbreviati, ciò sarebbe in pratica molto difficile, e forse qualche miglioramento si potrebbe osservare soltanto con i test del DNA tumorale circolante.

Più della metà dei pazienti con tumori colorettali metastatici presentano una mutazione RAS o KRAS all’atto della presentazione. Diversi studi hanno dimostrato la valenza prognostica delle mutazioni RAS per quanto riguarda la risposta al trattamento anti-EGFR, e per quanto anche il presente studio supporti l’accertamento dello status RAS prima di introdurre questo trattamento, nella pratica clinica ciò si traduce in un ritardo del trattamento in attesa dei risultati del test, che in media ammonta a 20 giorni.

Fonte: European Society for Medical Oncology (ESMO) 2018 Congress


ONCO-1276105-0000-MLT-PS-11/2020

 
Per visualizzare tutte le notizie di MSD Salute, accedi con le tue credenziali o registrati gratuitamente.