cookies
 
Imagen News

Melanomi: cambiamenti dimensioni predicono sopravvivenza

14-03-2019
Popular Science
 
 
Nello sviluppo clinico oncologico, il tasso di risposta obiettiva, quello di controllo della malattia ed i cambiamenti precoci delle dimensioni del tumore vengono comunemente usati come parametri di efficacia nell’ambito dei processi decisionali precoci, ma negli studi sull’immunoterapia è poco chiaro se questi parametri siano comunque predittivi di benefici clinici a lungo termine come ad esempio la sopravvivenza complessiva.

E' stato dunque condotto uno studio allo scopo di identificare appropriati parametri precoci di efficacia predittivi della sopravvivenza complessiva negli studi sull’immunoterapia, basandosi sul blocco del checkpoint immune nei melanomi metastatici.

In base a quanto riscontrato, il parametro del cambiamento continuo delle dimensioni del tumore e quello della risposta in diverse fasi temporali sono significativamente associati alla sopravvivenza complessiva.

I valori predittivi sono risultati maggiori alle settimane 12 e 18 che alla settimana 24. Le variazioni percentuali delle dimensioni del tumore sembrano avere una valenza predittiva non superiore a quella della risposta in diverse fasi temporali, ed un valore soglia pari al 10% circa di riduzione del tumore è stato giudicato ragionevole per la previsione della sopravvivenza.

Il parametro dell’efficacia clinica rimane comunque lo strumento predittivo primario.

L’analisi delle fasi temporali precoci risulta particolarmente utile nel processo decisionale nei casi in cui l’accumulo di massa è rapido, mentre il tasso di risposta composito potrebbe essere meritevole di ulteriori indagini.

Fonte; J Immunother Cancer


IT-NON-00094-W-03/2021

 
Per visualizzare tutte le notizie di MSD Salute, accedi con le tue credenziali o registrati gratuitamente.