cookies
Melanoma

21-05-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Protezione solare genitore-figlio in soggetti a rischio di melanomi

La prevenzione dei melanomi, la forma più grave di tumore cutaneo, rappresenta un’importante priorità per il controllo dei tumori. Ciò risulta particolarmente valido nei bambini di famiglie precedentemente affette dalla malattia, in quanto il rischio di melanoma tipicamente insorge nelle prime fasi della vita.

Questi rischi si accumulano sino all’età adulta, e possono essere mitigati dall’intervento dei genitori.

I comportamenti per la prevenzione dei melanomi che possono essere condivisi fra adulti e bambini comprendono l’uso di creme solari, abbigliamenti protettivi, ricerca dell’ombra e limitazione dell’esposizione al sole.

Un recente studio ha tentato di accertare il modo in cui le percezioni dei genitori ed i loro comportamenti influenzino la protezione solare ed i comportamenti preventivi nei figli, nell’ambito di famiglie con sopravvissuti ad un melanoma.

In base a quanto emerso da 313 partecipanti, i genitori che praticavano per sé stessi un’elevata protezione solare avevano probabilità significativamente maggiori di riportare l’uso di un abbigliamento protettivo anche nei propri figli.

Quanto riscontrato suggerisce che l’uso di risorse per la riduzione del rischio da parte dei genitori si rifletta anche in misure protettive per i bambini, il che ha implicazioni per l’assistenza clinica alle famiglie con sopravvissuti ad un melanoma. 

Sarebbe infatti possibile sviluppare interventi mirati che alterino convinzioni e comportamenti dei genitori per quanto riguarda le strategie di prevenzione oncologica per sé e per i propri figli.

Fonte: Transl Behav Med. 2019

IT-NON-00394-W-05/2021

 
Per visualizzare tutte le notizie di MSD Salute, accedi con le tue credenziali o registrati gratuitamente.