cookies

10-07-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Hiv: tasso di incidenza, fattori predittivi ed esiti. Uno studio belga

Per studiare il tasso di incidenza, i predittori e i risultati dell'interruzione dell'assistenza per l'Hiv (Hci) in Belgio, un gruppo di ricercatori ha analizzato i dati di pazienti adulti con almeno due cartelle cliniche riguardanti l'Hiv tra il 1° gennaio 2007 e il 31 dicembre 2016. 

Un episodio di Hci è invece stato definito come un anno senza cartella clinica per l’infezione. Il tasso di incidenza dell'Hci è stato analizzato utilizzando la regressione di Poisson, il ritorno alle cure per l'Hiv utilizzando una funzione di incidenza cumulativa con morte come rischio concorrenziale e lo stato di carica virale (Vl) al ritorno alle cure per l'Hiv mediante regressione logistica.

Sono stati inclusi 16.066 pazienti che rappresentano 78.625 persone-anni di follow-up. Il tasso di incidenza dell'Hci è stato di 5,3/100 persone-anno. L'incidenza del ritorno alle cure per l'Hiv dopo l'Hci è stata stimata al 77,5%. 

Di coloro che sono tornati alle cure, il 43,7% aveva un Vl ≤ 200 copie/mL di Hiv-1 Rna/ml, suggerendo assistenza all'estero o cure non ottimali in Belgio durante l'Hci, e il 56,3% è tornato senza Vl controllato ed è stato quindi ritenuto che avesse sperimentato un completo arresto nella cura dell'Hiv.

Lo studio evidenzia la necessità di studiare il ritorno alle cure e lo stato virale al ritorno, per comprendere meglio l'Hci.

Fonte: Hiv Medicine

IT-NON-02590-W-07/2022

 
Per visualizzare tutte le notizie di MSD Salute, accedi con le tue credenziali o registrati gratuitamente.