cookies

06-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Epatite C: caratteristiche dell’infezione da Human Hepegivirus 1

La trasmissione dello Human Hepegivirus 1 (HpgV-1), un nuovo hepegvirus umano, è strettamente associata a quella dell’HCV, ma l’impatto della viremia da HpgV-1 sulla viremia dell’HCV è ignoto.

E' stato dunque condotto uno studio atto a valutare l’impatto della viremia da HpgV-1 sulla carica virale dell’HCV e sui danni epatici, nonché a chiarire l’epidemiologia clinica e molecolare dell’infezione da HpgV-1.

Sono stati presi in considerazione 655 soggetti con infezione da HCV, 16 dei quali presentavano viremia da HpgV-1. Le categorie a rischio di infezione da HpgV-1 comprendevano coloro che facevano uso di droghe endovenose, i riceventi di prodotti ematici, i pazienti tatuati e gli uomini omosessuali.

Le sequenze virali sono state suddivise in due sierogruppi distinti. I soggetti con coinfezione presentavano una carica virale media da HCV maggiore rispetto a quella dei soggetti monoinfetti, ed avevano anche una maggiore probabilità di presentare una carica virale da HCV maggiore di 5 log10 IU/mL.

La regressione multipla ha dimostrato l’impatto della carica virale da HpgV-1 e dello status infettivo sulla carica virale dell’HCV. L’infezione da HpgV-1 non risultava comunque associata a valori più elevati ai test di funzionalità epatica, ai livelli di cirrosi o ad anomalie radiologiche.

La viremia da HpgV-1 è dunque associata ad una maggiore carica virale dell’HCV nei pazienti coinfetti, ma non influenza la progressione della patologia epatica correlata all’HCV. 

Fonte: Open Forum Infect Dis. 2019

IT-NON-01167-W-11/2021

 

Le ultime notizie

12-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Utilità della nefropatia da contrasto

Un meta-analisi che ha preso in considerazione più di 100 mila pazienti, mette in dubbio l'efficacia della nefropatia da contrasto come esame clinico nella diagnosi di danno renale.

By Popular Science

12-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

La polmonite uccide un bambino ogni 39 secondi

Sebbene si possa curare e spesso prevenire, la polmonite è ancora la principale causa di decesso nei bambini piccoli. Lo scorso anno ha mietuto oltre 800.000 vittime, molte di età inferiore a due anni.

By Reuters Health News

12-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

EAT-Lancet, la dieta”salva mondo” costa troppo

Lo stile alimentare proposto un anno fa dal rapporto EAT-Lancet, benché efficace pr la salute e sostenibile dal punto di vita ambientale, è troppo costoso per quasi 1,6 mld di persone

By Reuters Health News

12-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Sintomi di insonnia legati ad ictus ed infarto

Un ampio studio condotto su oltre 400 mila persone conferma il legame tra insonnia e aumento del rischio di patologie cardio-cerebrovascolari

By Popular Science

12-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Depressione: stimolazione cerebrale profonda del cingolato subcalloso

La stimolazione cerebrale profonda sul cingolato subcalloso (Scc) offre sollievo a lungo termine nei pazienti con depressione resistente al trattamento farmacologico. È quanto emerge dai risultati di un trial clinico condotto negli USA.

By Reuters Health News