cookies

07-11-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

15 minuti in più di camminata al giorno gioverebbero all’economia globale

 (Reuters Health) – Secondo un’analisi dell’impatto economico dell’attività fisica, l’economia mondiale potrebbe avere 100 miliardi di dollari in più all’anno se i datori di lavoro riuscissero a incoraggiare i loro dipendenti a rispettare le linee guida sull’esercizio fisico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Aggiungendo altri 15 minuti di camminata al giorno o facendo jogging per un chilometro al giorno migliorerebbe la produttività e si allungherebbe l’aspettativa di vita, determinando una maggiore crescita economica, come ha riscontrato lo studio della think tank RAND Europe.

Hans Pung, presidente di RAND Europe, ha affermato che lo studio ha evidenziato “una significativa correlazione tra inattività e perdita di produttività” e dovrebbe fornire a policymaker e datori di lavoro “nuove prospettive su come aumentare la produttività delle loro popolazioni”.

L’OMS raccomanda a tutti gli adulti di fare almeno 150 minuti di esercizio fisico moderato o 75 minuti di esercizio intenso a settimana. 

Lo studio RAND/Vitality si è basato in parte sui dati relativi a 120.000 persone provenienti da sette nazioni. Successivamente, ha messo insieme e proiettato i possibili vantaggi economici di un’aumentata attività fisica a livello globale e per 23 Paesi.

Ne è emerso che se tutti gli adulti tra i 18 e i 65 anni camminassero 15 minuti in più al giorno, il prodotto economico mondiale potrebbe aumentare di 100 miliardi di dollari all’anno.

Inoltre, lo studio ha rilevato che i quarantenni fisicamente inattivi potrebbero aumentare la loro aspettativa di vita di una media di 3,2 anni introducendo 20 minuti di jogging al giorno. 

Fonte: Reuters Health 

 

Le ultime notizie

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Adolescenti e alcol: il colloquio motivazionale può ridurre il consumo

Tra i diversi interventi di carattere psicologico che possono essere messi in atto nei confronti di adolescenti con problemi di alcol, il colloquio motivazionale sembra essere il più efficace. È quanto emerge dalla metanalisi di 22 studi randomizzati sull’argomento.

By Reuters Health News

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Malattia di Crohn, aumenta l’obesità nei pazienti ricoverati

Negli ultimi 20 anni la percentuale di pazienti obesi, ospedalizzati con Malattia di Crohn, è fortemente aumentata, ma questo dato non ha inciso sulla mortalità. Tuttavia questi pazienti hanno maggiori probabilità di sviluppare sepsi e trombosi venosa profonda. L’obesità contribuisce all’infiammazione, ma, a oggi, gli studi relativi all’effetto dell’obesità sugli esiti della Malattia di Chron hanno fornito risultati contrastanti.

By Reuters Health News

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Radiografia efficace per l’identificazione dei tumori polmonari

La tecnologia principale usata per lo screening del cancro al polmone è la tomografia computerizzata a basso dosaggio. Questa tecnologia, però, espone il paziente a potenziali rischi legati alle radiazioni emesse. Da uno studio condotto in Corea emerge che la radiografia del torace può costituire una valida alternativa.

By Popular Science

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Effetto dell’integrazione della vitamina D sull’incidenza del diabete

E' stata condotta una meta-analisi della letteratura sull’integrazione della vitamina D nella prevenzione del diabete di tipo 2. Sono stati presi in considerazione 9 studi randomizzati. Il rischio relativo di diabete con la vitamina D rispetto al placebo era pari a 0,96.

By Popular Science

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Epidemiologia del dolore lombare in bambini e adolescenti

Negli Usa è stato condotto uno studio per determinare la prevalenza del dolore lombare in bambini e adolescenti. Nel complesso il 33,7% dei partecipanti ha riportato di aver avuto episodi di dolore lombare nell’anno precedente, e l’8,5% ha riportato dolore lombare grave.

By Popular Science