cookies

02-12-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Diagnosi di disturbi mentali nell’adolescenza

(Reuters Health) – La diagnosi di disturbo mentale nell’adolescenza è legata a fattori come età di insorgenza e sesso. E ’quanto emerge da uno studio danese.

Lo studio – condotto dai ricercatori della Aartus University coordinati da Soren Dalsgaard - ha coinvolto quasi 100.000 ragazzi (41% di sesso femminile) con un disturbo mentale diagnosticato prima dei 18 anni. Il campione era rappresentativo di circa il 15% della popolazione generale.

Come riportato online il 20 novembre da JAMA Psychiatry, il disturbo d’ansia era la diagnosi più comune nelle femmine (7,85%), mentre l’ADHD era la più comune nei maschi (5,90%).

Le ragazze avevano un maggior rischio rispetto ai ragazzi di sviluppare schizofrenia (0,76% vs. 0,48%), disturbo ossessivo-compulsivo (OCD, 0,96% vs 0,63%) e disturbi dell’umore (2,54% vs. 1,10%).

“Tuttavia, esaminando i dettagli dell’occorrenza di OCD in diverse fasce d’età, abbiamo osservato che l’incidenza e il rischio erano molto simili per entrambi i sessi fino ai 10 anni, dopodiché il tasso di incidenza aumentava nelle femmine e raggiungeva il picco all’età di 16 anni”, osserva Soren Dalsgaard. “Nei maschi, il picco è stato raggiunto all’età di 13 anni e poi è rapidamente calato. Quindi, fino ai 10 anni il rischio era uguale tra i due sessi, ma a 18 anni era più elevato nelle femmine. Abbiamo scoperto che l’1,45% delle femmine e il 2,78% dei maschi aveva ricevuto diagnosi di un disturbo mentale prima dei sei anni d’età. Queste stime prima erano ignote”.

Fonte: JAMA Psychiatry 2019

 

Le ultime notizie

10-12-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Apnee notturne. Donne sottovalutate e sottotrattate

Le donne che soffrono di apnee ostruttive del sono rischiano di essere sottodiagnosticate e, conseguentemente, non trattate in modo adeguato. Tutto dipende dalle linee guida che si prendono in considerazione.

By Reuters Health News

10-12-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Alzheimer. Funzionano gli ultrasuoni focalizzati a bassa intensità

Gli ultrasuoni focalizzati a bassa intensità, guidati tramite RMN, possono aprire con sicurezza la barriera ematoencefalica e, teoricamente, consentire l’erogazione mirata dei farmaci in pazienti con Malattia di Alzheimer

By Popular Science

10-12-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Profili cutanei metilazione del DNA in pazienti con dermatite atopica

La predisposizione alla dermatite atopica viene creata da fattori sia genetici che ambientali, e la metilazione del DNA può costituire un fattore predisponente addizionale.

By Popular Science

10-12-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Leucemia mieloide acuta: nuovo biomarcatore prognostico-terapeutico

Sono in aumento gli studi che mostrano una disregolazione dell’EZH2 mediata dalla relativa mutazione ed espressione in diversi tumori umani, fra cui la leucemia mieloide acuta.

By Popular Science

10-12-2019

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Paralisi corde vocali: tempi ripresa connessi a sito danno neurale

Nei casi di paralisi delle corde vocali, più ampia è la distanza dalla corda vocale al sito danneggiato, maggiore sarà il tempo di recupero.

By Popular Science