cookies

25-03-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Tumori prostatici: nuova tecnica radiologica

Negli uomini con tumore prostatico ad alto rischio di recente diagnosi, una nuova tecnica radiologica risulta significativamente più accurata rispetto agli approcci convenzionali attualmente in uso nel determinare l’estensione della malattia: ciò emerge dallo studio proPSMA, condotto su 300 pazienti da Michael Hofman del Peter McCallum Cancer Center di Melbourne.

La tecnica proposta consiste in una PET-TC con un radiotracciante specifico per un antigene di membrana prostatico (PSMA), che in diversi studi si è dimostrata più sensibile e specifica rispetto alla radiologia convenzionale nel contesto delle recidive biochimiche, nella diagnosi iniziale e nella stadiazione che precede un intervento chirurgico: essa rappresenta un sostituto ideale per le tecniche in uso, dato che apporta un’accuratezza superiore rispetto a quella dei dati combinati di TC e scansione ossea.

Circa un paziente con tumore prostatico su 3 va incontro a recidiva dopo la chirurgia o la radioterapia; ciò si deve in parte al fatto che le tecniche radiologiche in uso  spesso non riescono a cogliere la diffusione del tumore, il che significa che alcuni pazienti non ricevono il trattamento addizionale di cui necessitano, ma il presente studio dimostra che la PSMA PET_TC potrebbe aiutare ad identificare questi pazienti più precocemente, in modo che ottengano l’assistenza più appropriata.

L’introduzione di una tecnica come questa comporta sfide e opportunità: in particolare non è noto cosa fare se un paziente risulta negativo agli esami convenzionali e la PSMA PET-TC dimostra una metastasi di volume ridotto, e non è noto come ciò potrebbe impattare gli esiti a lungo termine. I ricercatori intanto stanno progettando un’analisi economica dei potenziali costi e risparmi derivanti dal rimpiazzo della radiologia convenzionale con la PSMA-PET-TC: essa comunque, una volta approvata, sarà probabilmente disponibile soltanto nei grandi centri oncologici accademici, almeno inizialmente, ma il suo impiego probabilmente si diffonderà con il tempo.

Gli esperti affermano che i tumori sono processi biologici, e sarebbe necessario andare oltre il PSMA per coprire ogni aspetto dei tumori prostatici, ma il presente studio rappresenta senz’altro un passo enorme nel campo dei tumori prostatici ad alto rischio. 

Fonte: Lancet online 2020

IT-NON-01886-W-03/2022

 

Le ultime notizie

10-04-2020

Medici di PS: meno stress con pochi minuti di pet therapy

La pet therapy di pochi minuti con un cane può aiutare medici e infermieri di pronto soccorso a ridurre parzialmente lo stress. L’evidenza emerge da un piccolo studio condotto dalla Indiana University School of Medicine di Indianapolis.

By Reuters Health News

10-04-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Cardiochirurgia ed emodiluizione normovolemica acuta

I pazienti sottoposti a cardiochirurgia  che richiedono un bypass cardiopolmonare sono a rischio di coagulopatie ed emorragie che richiedono trasfusioni di prodotti ematici. L’emodiluizione normovolemica acuta (ANH) è una tecnica di conservazione del sangue che può ridurre trasfusioni ed emorragie associate alla cardiochirurgia.

By Popular Science

10-04-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Tumori mammari: nelle donne a rischio avvisi via mail poco efficaci

By Popular Science

10-04-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Tumori ginecologici: giovani a rischio perdita d’osso precoce

Uno studio condotto dall'Università del Winsconsin sottolinea come le giovani trattate per tumori uterini o ovarici presentino un incremento del rischio di riduzione della BMD e di osteoporosi nel primo anno dopo la diagnosi, e pertanto dovrebbero essere controllate per individuare eventuali cambiamenti ossei

By Popular Science

10-04-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Tumori mammari: ruolo causale dell’IGF-1

Le donne con elevati livelli di IGF-1 potrebbero presentare un incremento del rischio di tumore mammario, come dimostra uno studio condotto su 206.263 pazienti che si è basato sia su tecniche epidemiologiche,sia su analisi genetiche.

By Popular Science