cookies

21-05-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Tumori cutanei non melanomatosi ad alto rischio

I tumori cutanei non melanomatosi ad alto rischio di testa e collo potrebbero essere identificati mediante una varietà di fattori di rischio oncologici, fra cui la posizione su labbra o orecchie, le dimensioni superiori a 2 cm, le recidive, lo stato di immunocompromissione del paziente, la scarsa differenziazione tumorale, uno spessore superiore a 6 mm, una profondità di invasione di livello V nella scala di Clark e la presenza di diffusione perineurale.

L’escissione chirurgica rappresenta il cardine del trattamento, e la chirurgia micrografica di Mohs viene tipicamente preferita rispetto all’escissione chirurgica standard.

Nella ricostruzione di questi difetti, la garanzia della negatività dei margini è della massima importanza, e si raccomanda di ritardare la ricostruzione sino a quanto non si ottiene la conferma dello status dei margini.

E’ importante prestare attenzione all’impatto dell’immunosoppressione e della terapia radiante aggiuntiva sulla guarigione della ferita ai fini di un esito cosmetico ottimale.

Per quanto riguarda i tumori ad alto rischio, è imperativo mantenere uno stretto monitoraggio e la sorveglianza di questi pazienti. 

Facial Plast Surg 2020; 36: 141-7

IT-NON-02287-W-05/2022

 

Le ultime notizie

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Adolescenti e alcol: il colloquio motivazionale può ridurre il consumo

Tra i diversi interventi di carattere psicologico che possono essere messi in atto nei confronti di adolescenti con problemi di alcol, il colloquio motivazionale sembra essere il più efficace. È quanto emerge dalla metanalisi di 22 studi randomizzati sull’argomento.

By Reuters Health News

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Malattia di Crohn, aumenta l’obesità nei pazienti ricoverati

Negli ultimi 20 anni la percentuale di pazienti obesi, ospedalizzati con Malattia di Crohn, è fortemente aumentata, ma questo dato non ha inciso sulla mortalità. Tuttavia questi pazienti hanno maggiori probabilità di sviluppare sepsi e trombosi venosa profonda. L’obesità contribuisce all’infiammazione, ma, a oggi, gli studi relativi all’effetto dell’obesità sugli esiti della Malattia di Chron hanno fornito risultati contrastanti.

By Reuters Health News

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Radiografia efficace per l’identificazione dei tumori polmonari

La tecnologia principale usata per lo screening del cancro al polmone è la tomografia computerizzata a basso dosaggio. Questa tecnologia, però, espone il paziente a potenziali rischi legati alle radiazioni emesse. Da uno studio condotto in Corea emerge che la radiografia del torace può costituire una valida alternativa.

By Popular Science

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Effetto dell’integrazione della vitamina D sull’incidenza del diabete

E' stata condotta una meta-analisi della letteratura sull’integrazione della vitamina D nella prevenzione del diabete di tipo 2. Sono stati presi in considerazione 9 studi randomizzati. Il rischio relativo di diabete con la vitamina D rispetto al placebo era pari a 0,96.

By Popular Science

29-09-2020

TEMPO DI LETTURA 1 MIN

Epidemiologia del dolore lombare in bambini e adolescenti

Negli Usa è stato condotto uno studio per determinare la prevalenza del dolore lombare in bambini e adolescenti. Nel complesso il 33,7% dei partecipanti ha riportato di aver avuto episodi di dolore lombare nell’anno precedente, e l’8,5% ha riportato dolore lombare grave.

By Popular Science